Arriva la prima vittoria casalinga: Bruno Coelho piega una Came mai doma, finisce 4-2

Il Napoli centra la prima vittoria casalinga. A Cercola una Came mai doma cede il passo per 4-2: Turmena e Coelho i primi due marcatori, ma Juan Fran è sempre l’autore del pari e ci vuole la stoccata da fuori del 7 portoghese per indirizzare la sfida, chiusa dal poker di Fernandinho.

PRIMO TEMPO – La Came deve rinunciare a Vieira ed Espindola, con Belsito presente per onor di firma, mentre i partenopei sono privi dell’infortunato Grasso. Ganho, preferito a Molitierno, subito reattivo sulle conclusioni di Juan Fran ed Azzoni. Splendido scambio da lato a lato tra Turmena e Bruno Coelho, il 17 non riesce a concludere in maniera efficace. Proprio Luis sblocca il punteggio a 5’16”, mettendo la palla alle spalle di Pietrangelo dopo un fallo laterale e la suolata di Fernandinho. Da posizione defilata Dener, facile per l’estremo difensore azzurro. Il portiere ospite risponde presente sulla punizione di Turmena. Dalla stessa situazione da cui è nato l’1-0, viene fuori il pari della Came con Juan Fran che sbuca e impatta: 1-1 a 9’52”. Ganho è poi vigile su Suton. A 13’45” il Napoli protesta per il mancato vantaggio applicato ad un fallo su Fortino, da cui sarebbe potuta nascere una potenziale palla goal. Successivamente è proprio Robocop a creare apprensione alla difesa trevigiana, iniziativa personale di Hozjan ma finalizzazione imprecisa. Ancora lo sloveno pericoloso a termine dell’uno-due con Fernandinho. Spettacolare il numero 18 con la sfera incollata al piede, Pietrangelo smanaccia. Finisce così sull’1-1 la prima frazione.

SECONDO TEMPO – Alla ripresa dei giochi Perugino impegna Pietrangelo, Ganho si oppone a Juan Fran in transizione. Arillo va in porta dal lato sinistro, è Coelho a trovare il 2-1 intervenendo sul destro di Hozjan. A 8’06” però su rilancio del portiere per Di Guida, arriva l’assist per il semplice 2-2 di Juan Fran. Il 14 ospite in velocità è insidioso, Arillo in serpentina stratosferica costringe il numero uno avversario al miracolo a mano aperta. Ganho in uscita su Dener, ci pensa Coelho con la doppietta a 13’48” a siglare il 3-2: tiro al volo di destro, deviato da Arnon, e nuovo vantaggio partenopeo. Fernandinho cala il poker a 14’50”: marcatura praticamente dalla linea di fondo, a seguito del passaggio di Alex. Così i veneti impiegano Dener come power play: prima rasoiata del numero 7, tentativo anche da parte di Azzoni. Sono le uniche e non produttive occasioni. Il Napoli centra il secondo successo di fila, sale a quota 10 e volge la testa al 13 novembre quando affronterà l’Olimpus Roma al PalaOlgiata.

IL TABELLINO

NAPOLI FUTSAL-CAME DOSSON 4-2 (1-1 p.t.)

NAPOLI FUTSAL: Ganho, F. Perugino,  Arillo, Alex, Fortino, Bruno Coelho, Hozjan, De Simone, Turmena, Fernandinho, Amirante, A. Perugino, Molitierno, Capiretti. All. Basile

CAME DOSSON: Pietrangelo, Dener, Suton, Juan Fran, Azzon Belsito, Galliani, Di Guida, Bacchin, Arnon, Ditano, Gavioli. All. Rocha

MARCATORI: 5’16” p.t. Turmena (N), 9’52” Juan Fran (C), 5’45” s.t. Bruno Coelho (N), 8’06” Juan Fran (C), 13’48” Bruno Coelho (N), 14’50” Fernandinho (N)

AMMONITI: Di Guida (C), Dener (C), Molitierno (N), Bruno Coelho (N)

ARBITRI: Davide Plutino (Reggio Emilia), Andrea Colombo (Modena) CRONO: Pasquale Crocifoglio (Napoli)

Condividilo su

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email