Il presidente Perugino: “Roster costruito per provare a vincere. Lusingato di cominciare contro i campioni in carica, Sky passo importante”

Le ambizioni del presidente, l’organizzazione della società, uno staff tecnico di livello, una rosa di qualità e il calore di un’intera città. Napoli può continuare a sognare, ancor di più adesso, nell’élite del futsal italiano. La Serie A è stata raggiunta, ma il meglio deve ancora venire. Dopo un mercato stellare, la formazione di Basile si presenterà ai nastri di partenza con la consapevolezza di poter recitare subito un ruolo da protagonista. Le prime risposte arriveranno già domenica, nella supersfida contro i campioni d’Italia del Pesaro: uno spettacolo degno del miglior palcoscenico, uno spettacolo degno di Sky.

#Obiettivotricolore – “Lo scorso anno abbiamo lavorato duramente per raggiungere questo traguardo, adesso voglio godermi ogni singolo istante”, premette Serafino Perugino, pronto per l’inizio della nuova stagione. La tanta agognata Serie A adesso è realtà: “Abbiamo dato continuità al progetto tecnico, inserendo alcuni elementi di grande valore – sottolinea il numero uno -. I ragazzi si sono impegnati tantissimo nel corso della preparazione, sono certo che diremo la nostra su ogni campo”. Non si nasconde il massimo dirigente, che ben conosce il valore del suo Napoli. Matricola di nome, corazzata di fatto: “Il roster è stato costruito per competere e per provare a vincere. La mia intenzione è quella di regalare lo scudetto ai nostri tifosi: non so quando, ma l’obiettivo è questo”. Le altre squadre sono avvisate: “L’unico giudice sarà il campo, ma io sono convinto di avere una squadra fortissima. Lo scorso anno avevo lo stress di dover per forza conquistare la A, adesso vogliamo solo dimostrare il nostro valore”. Perugino fissa le priorità: “Essere squadra – il messaggio -. In campo voglio un gruppo unito, che si impegni, che lotti su ogni pallone, che si sacrifichi, ma che, soprattutto, sia fiero di indossare e difendere questi colori”.

#Crescereinsieme – Portare in alto il Napoli non è l’unica missione di Perugino, che punta a far crescere l’intero movimento: “Ho sempre gestito il mio club come un’azienda, ma voglio collaborare con la Divisione e dare un contributo affinché questo sport si rinnovi e compia il definitivo salto di qualità – spiega -. Sky è un bel passo in avanti, ma rispetto ad altre nazioni, siamo ancora troppo indietro. Far crescere il mio brand è importante, ma inutile se il futsal non cresce di pari passo”. Un appello per il bene del calcio a 5, chiamato finalmente a ritagliarsi il ruolo che merita: “Sono fiducioso e ottimista, perché c’è un gruppo unito, composto da noi presidenti, e una Divisione che con Luca Bergamini e i suoi Consiglieri ha intrapreso la strada giusta”.

#Pesaro – Ad attendere Nando Perugino e compagni un debutto di fuoco, contro il Pesaro nella Emilia Romagna Arena: “Sono onorato e lusingato di iniziare questo cammino contro i campioni d’Italia e di affrontare subito un club che ammiro per quello che ha realizzato negli anni”. Una partita che promette fuochi d’artificio, ma che, purtroppo, non potrà contare su alcune stelle: “A proposito di rinnovamento e di crescita, affronteremo la gara senza Foglia, Fortino e Hozjan, per colpa di regole assurde legate a squalifiche riguardanti un’altra categoria, la A2, e un’altra competizione, la Coppa Italia. Una follia”, il rammarico del presidente, che non potrà ammirare la sua “creatura” al completo. “Grasso è in dubbio per un affaticamento e Fernandinho potrebbe non essere della sfida per questioni burocratiche”, gli ulteriori problemi che rischiano di affliggere Basile. Ma sarà comunque un Napoli competitivo, parola di Perugino: “Faremo una grande partita, siamo abituati alle difficoltà”. Il cuore oltre l’ostacolo, per regalarsi un esordio da favola. E continuare a sognare: perché il meglio deve ancora venire.

In collaborazione con C5 Live

Condividilo su

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email