Inarrestabili. Capitan Perugino vuole la settima: “Came grande squadra, ma abbiamo ancora voglia di vincere”

Neanche il sorprendente 360GG Monastir, vera rivelazione di questo primo scorcio di stagione, è riuscito a fermare la cavalcata del Napoli. La trasferta in Sardegna, molto insidiosa sulla carta, si è trasformata in un’altra prova di forza per i partenopei, che al PalaDante si sono imposti con un eloquente 5-1. Sei su sei per la formazione di Marín, pronta a ospitare il Came nella settima giornata di campionato.

Quasi perfetti – “Non mi aspettavo una vittoria così netta”, confessa Fernando Perugino, tornando sulla sfida di Sestu. “Il 360 è e rimane un avversario difficile da affrontare, ma abbiamo preparato bene la gara in settimana, sfoderando una prestazione collettiva quasi perfetta”. Il capitano non risparmia complimenti alla sua squadra: “Difensivamente siamo stati impeccabili, abbiamo concesso poco o nulla – sottolinea -. In fase offensiva, invece, abbiamo costruito tanto e mostrato un ottimo possesso palla”. Una prova di altissimo livello, con un solo, piccolissimo neo: “Forse nel primo tempo ci è mancato un po’ di cinismo”.

Da Nazionale – Il Napoli dà spettacolo, Nando domina la scena quando si tratta di annullare gli attaccanti avversari. Esponenziale la crescita del numero 6, che venerdì scorso ha anche trovato la prima rete in questo campionato: “Ci sono tanti aspetti del mio gioco sui quali ho lavorato per migliorarmi e tanti ancora sui quali lavorare – l’umiltà del classe ’96 -. Sono contento di raccogliere i primi frutti, ma non voglio assolutamente fermarmi qui”. Un rendimento del genere potrebbe presto spalancare le porte della Nazionale: “Al momento sono concentrato sulla nostra stagione – glissa il giocatore -. Se mai dovessi dimostrare con le prestazioni di meritare la maglia dell’Italia, sarebbe solo un onore e una grandissima soddisfazione”.

Came – L’ultimo, nel frattempo, si gode il primato, a punteggio pieno, in classifica: “Vincere fa sempre bene, e noi vogliamo continuare il nostro percorso. La stagione sarà lunga e tortuosa, ma il nostro segreto, la fame, farà la differenza per arrivare in fondo – assicura -. Di certo non ci nascondiamo: puntiamo a essere protagonisti”. Le rivali sono avvisate, a partire dal Came, atteso al PalaCercola nel prossimo turno: “Una delle squadre più minacciose della Serie A per organizzazione, rotazioni e tasso tecnico – il monito di Perugino -, ma noi giocheremo in casa e abbiamo una voglia matta di far esultare i nostri tifosi”. È caccia alla settima meraviglia.

Condividilo su

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email